L’altra lingua degli italiani

L’altra lingua degli italiani
1 agosto 2016 c4web

Un sentiero nella foresta delle figure

La lingua monumentale dell’arte è quella che ha reso unico al mondo il territorio, dell’Italia e che, lungo i secoli, ha reso noi tutti «italiani» per ius soli culturale.
Se i cittadini del futuro, da qualunque parte del mondo provengano, impareranno a parlare la lingua dei nostri monumenti, non abbracceranno solo la storia dell’arte italiana, ma i valori di inclusività, tolleranza e apertura insiti nella nostra tradizione culturale. Per diventare cittadini a tutti gli effetti è dunque fondamentale capire e a parlare fin da bambini la lingua dell’arte.
Il progetto propone un approccio innovativo nel modo di presentare le opere d’arte ai più piccoli.
Gli incontri intendono privilegiare non solo la riduzione delle opere figurative alle ‘storie’ che raccontano, ma il loro stile e il loro rapporto con un contesto che è lo spazio in cui tutti viviamo e diventiamo cittadini.

icon box image

destinatari

Quarto e quinto anno della scuola primaria.

icon box image

durata

L’iniziativa prevede la realizzazione di alcuni incontri in classe e un’uscita sul territorio: visita al Battistero di Firenze o alla Chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno a Pisa.

icon box image

parole chiave

Patrimonio artistico, cittadinanza, scoperta del territorio, partecipazione