Paesaggi di Memoria

Tracce di libertà

Proposta per la Scuola Secondaria di II grado

Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”. Seguendo l’esortazione di Primo Levi proponiamo un modo diverso di narrare memoria, non retorico, che coinvolga i giovani fin dai primi passi. Tracce di memoria infatti porta alla scoperta dei sentieri che molti uomini e donne, giovani e vecchi, prigionieri, alleati, partigiani hanno percorso lottando per la Liberazione dell’Italia.
Il ritmo cadenzato dei nostri passi scandirà l’evolversi delle vicende accadute, delle tante storie e memorie del passato che ciascuno potrà rileggere e rielaborare attraverso le proprie emozioni. La scoperta delle proprie emozioni e la consapevolezza della loro utilità sono fondamentali per poter essere umani, per interagire correttamente con gli altri, per fare comunità, per essere cittadini responsabili.
Se vogliamo che questa forma di conoscenza non muoia dobbiamo cercare una memoria matura e saggia, di quelle che non hanno una risposta pronta per ogni situazione ma una domanda feconda per ogni passo.

Destinatari Scuola secondaria di secondo grado.
Durata Il percorso ha due formule: una prevede una uscita di una intera giornata – l’altra una uscita di due giorni.
Parole Chiave Comunità, conflitto, dialogo, responsabilità, libertà, consapevolezza.
Finalità Stimolare la conoscenza e la capacità critica riguardo alla propria storia e al proprio territorio, contribuendo alla maturazione civile degli studenti.
Favorire la creazione di un clima di confronto e condivisione all’interno del gruppo classe, che faciliti una riflessione comune sui valori fondanti delle nostre comunità a partire dal concetto di memoria collettiva.
E’ bene sapere che: Per i docenti che aderiscono al progetto è previsto un incontro di approfondimento che si svolgerà presso il Memoriale in onore degli italiani caduti nei campi di sterminio nazisti, che ha sede a Firenze.