PERCORSI DI PARTECIPAZIONE

Di pari passo, spett-attori/attrici su questioni di genere

Proposta per la Scuola Secondaria di II grado

L’immaginario dei ragazzi e delle ragazze circa i rapporti tra uomo e donna risulta influenzato dagli stereotipi di genere fin dalla più giovane età, ma non è ancora radicato.
Attraverso il metodo di August Boal alcuni attori porteranno in scena situazioni che permetteranno di indagare sui conflitti che possono scaturire da un mancato rispetto di genere e dall’assenza di un’educazione all’affettività.
Alle diverse situazioni, non ci saranno risposte predefinite ma le classi saranno coinvolte nel costruire uno spazio di ascolto e di condivisione che incoraggi i giovani presenti a portare esperienze e idee.
Lo spettacolo vuole essere un’occasione per riflettere sul tema della dignità, dei pregiudizi di genere e della discriminazione sessista a partire dalle tante visioni che colonizzano il nostro immaginario, evitando la tentazione di una semplificazione del pensiero ma offrendo ascolto alle idee e alle esperienze che i giovani di volta in volta vorranno portare.

Destinatari Scuola secondaria di secondo grado.
Durata Un incontro di due ore presso la struttura che ospita l’iniziativa.
Parole Chiave Rispetto, pregiudizi, discriminazioni di genere, diritti, dignità, collaborazione.
Finalità Facilitare l’ascolto e il confronto tra pari e allenarsi a mettersi nei panni dell’altro/a.
Riflettere sugli stereotipi di genere entrati a far parte del quotidiano.